"he was young, handsome, a millionaire, and he'd just pulled off the perfect crime!"

domenica 2 dicembre 2007

red carpet massacre


certe notizie è meglio apprenderle dagli amici, e così, carissimi affezionati lettori, ve lo dico io prima che lo scopriate da soli. o, peggio ancora, ve lo comunichi qualcun altro.
il nuovo album dei duran duran: red carpet massacre, è un capolavoro. un capolavoro glam, electro, pop.


i nostri si affidano al talento dell'amico e fan justin timberlake (prince del terzo millenio?!) al genio di mr. timbaland e alle sapienti mani di danja hills. fanno centro. con classe.
registrato tra londra new york e valencia in california sfornano un gioiello di new wave moderna , patinata e sexy.
pitchfork gli rifila un 3.8 secco, mentre solo qualche mese fa indicava in "future sex/lovesounds" proprio di timberlake uno dei migliori album del 2006. la solita incoerenza, la solita voglia di stupire, la solita necessità di fare notizia. peccato. perchè questo massacro del tappeto rosso ne è il seguito ideale. arrangiamenti sopraffini e atmosfere miami vice. splendidamente inutile. chirurgicamente decerebrato


carico il cd nel lettore (ne esiste una versione de luxe, ma mi sono accontentato), alzo a palla il volume, mi tuffo in vasca e mi faccio cullare dall'idromassaggio sfogliando vanity fair e sorseggiando bollicine. au revoir.

nota: andy taylor, storico chitarrista dei duran duran, durante le registrazioni ha lasciato la band opponendosi alla cronica assenza di chitarre sul nuovo album. probabilmente non aveva ascoltato tutti i precedenti in 25 anni di permanenza nella band.

12 commenti:

Morphine ha detto...

Sono felice!! Questo disco lo sto ascoltando nell'ombra da un po', pensando di essere ormai preda dell'Alzheimer e precipitato nei miei gloriosi Eighties... Grazie Mr.Crown!

borguez ha detto...

quasi quasi ci voglio quasi credere!

Hank ha detto...

Io no. Comunque "chirurgicamente decebrato" è la definizione dell'anno, definitely; chiedo permesso di utilizzo previa doverosa segnalazione dei diritti di copyright. Quanto ai Duran Duran, tuttalpiù li definirei, con l'ottimo Morphine, "for mature readers".

Morphine ha detto...

Eh, lo so Hank, ma quando dei Duran Duran sei praticamente coevo è impossibile non sviluppare un seppur ctonio lato glam... Wild boys!!!

mr.crown ha detto...

care le mie vecchie cariatidi, ero certo che ancora una volta non sareste rimasti indifferenti al cospetto degli antichi compagni di banco che organizzano la cena di classe. un banchetto più che altro.
abbuffatevi pure.in fondo il vecchio simon è sempre stato il più bello della scuola.

diego ha detto...

questo blog è sempre più maledetto.

mr.crown ha detto...

un piede all'inferno e una mano in paradiso

Hank ha detto...

E la terza saldamente aggrappata ai coglioni.

Fabio ha detto...

Ma siete seri?

Fino ad ora mi ero riuscito a spingere fino a Alison Goldfrapp e con un po' di fatica, dire che devo andare oltre?

Anonimo ha detto...

Certo che siete frustrati! L'invidia e l'odio verso i Duran è incredibile! Ai tempi delle superiori certamente vi hanno fatto sentire dei falliti!
E pensare che se uno guarda la top ten italiana quanta merda pura abbiamo!
Ciao Barbarella

Arlene ha detto...

You write very well.

Anonimo ha detto...

The eighties was a great and wonderful era to have grown up in or lived in!
[url=http://www.theeightiesfashion.com/]80's clothing[/url]